La forza dello sport. Afghanistan.

La forza dello sport. Afghanistan.

Favorire il reinserimento sociale di uomini e donne disabili attraverso la pallacanestro in carrozzina e altre attività sportive.

Lo sport contribuisce in maniera concreta alla riabilitazione fisica e al reinserimento in società delle persone disabili. Dando loro sicurezza e stima di sé, opportunità di costruire relazioni sociali e di esser parte di una squadra, restituisce il fondamentale diritto al gioco e al divertimento, diritto così facilmente negato. In Afghanistan, anche se il contesto sociale e politico suggerirebbero il contrario, i risultati sono particolarmente incoraggianti.  Infatti, benché il paese sia in guerra da quarant’anni e i disabili abbiano dalla società compassione ma non diritti, né servizi così essenziali da far apparire sport e gioco un lusso superfluo, sono centinaia gli atleti, maschi e femmine, che sono riusciti non solo a praticare regolarmente la pallacanestro in carrozzina ma a partecipare a tornei nazionali e internazionali seguiti da media e tifosi. E il numero dei ragazzi disabili che giocano a calcetto, pallavolo e cricket è in costante crescita.

Questo progetto, tra le principali attività del Fondo Sergio Silvestris in favore di uomini e donne afghani disabili, comprende:
• fornitura di carrozzine da competizione;
• costruzione e manutenzione di campi sportivi;
• acquisto di equipaggiamento sportivo;
• finanziamento della formazione di allenatori, arbitri e classificatori;
• finanziamento della partecipazione delle squadre nazionali maschili e femminili a competizioni internazionali di pallacanestro (costi di iscrizione, trasporto aereo, alloggio e altre spese di viaggio)
• supporto alla Federazione Afghana di Pallacanestro in Carrozzina, al Comitato Paralimpico Afghano e ad altre organizzazioni sportive per persone disabili.

Nel 2017 la nazionale femminile di pallacanestro in carrozzina ha vinto la coppa Bali, in Indonesia, mentre quella maschile ha partecipato alle qualificazioni per i campionati mondiali a Pechino. Entrambe le squadre nazionali hanno ricevuto dal progetto nuove carrozzine e quattro tecnici hanno ottenuto il certificato di classificatori internazionali.

Il progetto di Nove Onlus e del Fondo Sergio Silvestris si avvale della collaborazione e dell’esperienza del Comitato Internazionale della Croce Rossa (ICRC) ed è svolto assieme al Comitato Paralimpico Afghano e alla Federazione Afghana di Pallacanestro in Carrozzina.
Partner operativi: Comitato Paralimpico Afghano e alla Federazione Afghana di Pallacanestro in Carrozzina.

Per maggiori dettagli contattare la responsabile del progetto Elena Noacco